Cablaggio verticale FTTH

In risposta alla crescente richiesta di mercato, legata allo sviluppo delle reti FTTH, Fibernet ha sviluppato la propria serie di prodotti necessari a realizzare il cablaggio verticale in edificio.

Di base, la rete in fibra ottica, arrivata all’interno dell’edificio, deve essere distribuita in ciascun appartamento. Per fare ciò ogni operatore di rete ha sviluppato una propria infrastruttura che serve, tramite box e diramatori a collegare l’unità abitativa alla rete primaria

La progettazione è stata avviata con l’idea di semplificare al massimo le operazioni per i tecnici in campo, rendendo l’intervento veloce e pratico, rispettando le normative tecniche disposte dagli operatori di rete, innovando il design, in modo da rendere i prodotti compatti e funzionali, ma anche esteticamente accattivanti.

Box di Piano – con questo box si realizza, in corrispondenza di ogni piano, l’estrazione delle fibre dal cavo verticale e la giunzione con semi-bretelle durante il cablaggio ottico di edificio. Ha la funzione di proteggere e diramare le fibre in uscita e di coprire la finestra che viene aperta nella guaina del cavo multifibra a ogni piano dell’edificio. I percorsi delle fibre estratte sono stati studiati per evitare incroci, stressature o rotture, rispettando i raggi di curvatura previsti per evitare attenuazioni.

Diramatore Primario – Grazie al  diramatore primario si realizza la separazione e protezione delle singole fibre estratte dal cavetto multifibra e la protezione della finestra di sfioccamento realizzata sul cavo. Studiato per ridurre al minimo gli ingombri, il sistema di fissaggio dei tubetti di diramazione è studiato per garantire tenuta fino a 20N di forza applicata.

Diramatore Secondario – Con questo box si realizza la separazione delle singole fibre in arrivo dal diramatore primario nei rami di distribuzione secondaria, in quegli edifici dove si rende necessario un secondo livello di distribuzione delle fibre ottiche verso gli appartamenti. Al pari del diramatore primario, è stato studiato per avere ingombri minimi, garantendo la massima resistenza alla trazione dei tubetti in uscita (20N).

Borchia ottica –  La connessione della rete ottica di accesso con i terminali ONT dell’Unità Immobiliare avviene in questo box, predisposto per la connessione fino a 4 fibre ottiche all’interno di altrettanti adapter. Questa borchia è stata studiata nello specifico per rispondere alle normative open fiber st 1729: la terminazione ottica all’interno della borchia può essere quindi realizzata tramite una semi-bretella da 900 μm, con connettore SC/APC con boot di lunghezza ridotta e giuntata a fusione con il cavo ottico, o con connettore SC/APC installabile in campo, attestato direttamente sul cavo ottico. Inoltre, lo spazio interno è stato studiato per poter consentire l’alloggiamento del riflettore ottico, richiesto dalle specifiche dell’operatore.

Richiedi informazioni su questo prodotto: